Piano Formativo

Articolo 7 del Regolamento organizzativo e didattico: Piani formativi dei dottorandi

1. Il piano contenente la descrizione degli obiettivi di studio e di ricerca di ciascun dottorando e dei relativi programmi di attività per ogni anno di corso, compresi gli eventuali periodi di soggiorno all’estero ai fini della verifica della sostenibilità finanziaria, è sottoposto da ciascun dottorando, d’intesa con il proprio docente guida, all’approvazione del Collegio dei docenti secondo le seguenti modalità e tempistiche:
a) Ciascun dottorando consegna al Coordinatore del dottorato la proposta del relativo piano formativo all’inizio dell’anno di corso cui il piano fa riferimento;
b) il Collegio, acquisiti i piani formativi, ne delibera la approvazione con le eventuali modifiche di norma entro 60 giorni dall’avvio del nuovo anno di corso.

2. I piani formativi, approvati con le eventuali modifiche deliberate dal Collegio dei docenti, costituiscono riferimento per la verifica annuale, da parte del Collegio medesimo, dell’assolvimento degli obblighi formativi da parte di ciascun dottorando.

Questa è una linea guida per la compilazione del piano formativo annuale:

  • DATI PERSONALI: Nome, Cognome, e-mail, Ciclo di appartenenza
  • TUTOR: Nome, Cognome
  • ANNO DI RIFERIMENTO: anno
  • SOGGETTO DELLA TESI: titolo
  • AMBITO DELLA RICERCA NELL’ANNO IN CORSO: Contesto, stato dell’arte, problematiche da affrontare
  • METODOLOGIE DELLA RICERCA: strumenti e potenziali risultati attesi
  • ATTIVITA’ FORMATIVE: corsi, seminari, scuole
  • ATTIVITA’ DI AVVIO ALLA DIDATTICA: didattica integrativa, supporto alla didattica
  • ATTIVITA’ DI DISSEMINAZIONE: seminari che si terranno, partecipazione a conferenze/congressi, pubblicazioni
  • ATTIVITA’ DI LABORATORIO: attività di sperimentazione, supporto alle tesi di laurea
  • PARTECIPAZIONE A PROGETTI DI RICERCA: attività nei progetti.
  • PERIODI PREVISTI PRESSO ENTI DI RICERCA STRANIERI: dove, quanto lunghi.